InFORME

di Chendù . materia e parole .

  

InFORME è un progetto di social design territoriale. 

 

Elemento fondante è il processo e come esso genera il progetto, centrali gli attori che coinvolge, privilegiando logiche partecipative e rigenerative, strategiche le competenze e le risorse tangibili e intangibili proprie del contesto territoriale e sociale in cui il progetto interviene e che è capace di valorizzare. Un approccio virtuoso dove la parola design include un concetto più ampio di sistema e di impatto sociale-ambientale- economico-culturale. L’aspirazione è quella di generare un cambiamento a livello locale in prima battuta per poi creare sinergie a livello nazionale e internazionale. Al centro le persone, l’innovazione tecnologica che si trasforma in strumento metodologico atto a far funzionare la rete di comunicazione e collaborazione, a ottimizzare tempo e dinamiche produttive, a sostenere logiche di zero waste.

 

InFORME è un progetto che parla di identità, di autonomia, di cooperazione, di comunità. Affonda le sue radici nella storia, nell’archeologia, nella memoria come fonti di ispirazione progettuale per restituirle in collezioni di manufatti contemporanei che raccontano l’artigianalità delle aree interne, le civiltà che le hanno popolate, la contaminazione tra culture, la materia che le rappresenta. 

 

L’appartenenza alle aree interne, vissute, viste da fuori, scelte come contesto di base in cui vivere la quotidianità, personale e lavorativa, la consapevolezza della qualità della vita che si respira in queste comunità e del valore di chi lavora e alimenta la propria arte e professionalità in questi luoghi, la sensibilità ai temi della sostenibilità e l’attenzione all’innovazione come requisito per la sopravvivenza, la volontà di contribuire alla valorizzazione della cultura artigiana dell’entroterra: queste le ragione che hanno alimentato la necessità di ideare e strutturare un progetto che potesse mettere a sistema comunità, design, ambiente, innovazione, passato, futuro, che potesse essere un’opportunità di promozione e valorizzazione umana, territoriale, sociale, culturale, economica, che potesse definire un modello valido, replicabile.

 

Ed è così che prende vita il progetto InFORME [forme delle aree interne, memoria recuperata in nuove forme, materiali che diventano forme] per restituire valore all’autenticità, alla storia e al saper fare dei territori interni dell’Appennino, apportando nuovi stimoli e tecnologie digitali per facilitare la creazione di un circuito efficiente ed efficace e favorire la collaborazione tra realtà artigiane, creative, artistiche, museali, universitarie e di ricerca, istituzionali.

 

Per saperne di più, diventarne parte e/o sostenere il progetto ti invitiamo a scriverci o contattarci telefonicamente.